Mercoledì, 19 Dicembre 2018  

MATERIALE DOCUMENTALE

IN EVIDENZA

PROGRAMMI DEI CORSI , MATERIALE DIDATTICO E INFORMAZIONI PER GLI STUDENTI

LINKS

ISTITUZIONI IN ITALIA

ISTITUZIONI NEL MONDO

LA RIFORMA COSTITUZIONALE ED ELETTORALE

LINKS UTILI

PROGETTO STRATEGICO CNR "SUPPORTO ALL'ATTIVITA' DEL PARLAMENTO" E RICERCHE PRIN

SCRITTI RECENTI

REFERENDUM ABROGATIVO E REVIVISCENZA

Federico II: alle origini dello Stato sociale

"NOMOS. LE ATTUALITA' DEL DIRITTO

CONVEGNI, ATTI E SEMINARI

29/11/2018

«Dallo Stato partito allo Stato dei partiti: e ora?Convegno in occasione dell'Ottantesimo anniversario della prolusione di Vincenzo Zangara alla Sapienza»

Paolo Grossi,Eugenio Gaudio,Fulco Lanchester,Massimiliano Gregorio,Luca Borsi,Giulia Caravale, Gianni Serges, Agatino Cariola, Roberto D'Orazio,Augusto Barbera,Paolo Ridola, Massimo Luciani, Salvatore Bonfiglio,Oreste Massari,Stefano Ceccanti, Piero Ignazi, Giuliano Amato


Ore 10,00 Presiede Paolo Grossi Saluto del Rettore Eugenio Gaudio Fulco Lanchester, Lo Stato di massa tra partiti e plebiscito I sessione - Vincenzo Zangara e la rappresentanza in campo politico Massimiliano Gregorio, Parte totale Luca Borsi, Un maestro di Zangara: Vincenzo Gueli Giulia Caravale, Un allievo di Zangara: Vincenzo Gueli Gianni Serges, Tra Catania e Roma Agatino Cariola, La scuola costituzionalistica catanese Roberto D´Orazio, L´archivio Zangara Ore 13,00 Pausa Ore 14,30 Presiede Augusto Barbera II sessione - Lo Stato dei partiti sregolato: e poi? Paolo Ridola, Il problema del partito politico pluralistico Massimo Luciani, Partiti e forma di governo Salvatore Bonfiglio, La regolazione del partito Oreste Massari, Dal partito di massa alla partitocrazia senza partiti Stefano Ceccanti, Il finanziamento della politica Piero Ignazi, Peculiarita' del caso italiano Conclude Giuliano Amato Il Convegno affronta- con contributo di costituzionalisti, scienziati della politica e storici del diritto - il tema del partito politico nello Stato di massa (democratico e non) anche sulla base dell´opera di Vincenzo Zangara, emerito di Diritto costituzionale italiano e comparato nella Facolta' di Scienze politiche dell´Universita' "La Sapienza" di Roma, il cui Archivio e' stato recentemente acquisito dalla Fondazione "Paolo Galizia-Storia e Liberta'". La prolusione di Zangara, allora anche vicesegretario nazionale del PNF, al Corso di Diritto pubblico comparato(1938) costituisce il punto di partenza per un viaggio che, dopo il crollo del regime autoritario a tendenza totalitaria(1943) e la costruzione successiva dello Stato dei partiti pluralistico sregolato, ha una tappa intermedia, agli inizi degli anni Novanta del secolo scorso, con la crisi della prima fase della storia costituzionale repubblicana. Dopo il 1993 il tentativo di personalizzare la contesa politica in presenza di un sistema partitico sregolato e non riallineato ha condotto -dopo il periodo del c.d. bipolarismo imperfetto- a quella attuate del bipopulismo perfetto, prospettando necessariamente ulteriori sviluppi. Il Convegno, sulla base di una prospettiva storico-istituzionale, vuole riflettere sul percorso effettuato e ribadire come negli ordinamenti democratici, oramai frammentati dai fenomeni di innovazione tecnologica e di globalizzazione che contrappongono elites sovranazionali e masse, persista il tema della indispensabilita' di una efficiente rappresentanza in campo politico e di una opportuna regolazione delle funzioni pubblicistiche del partito politico.