Sabato, 16 Dicembre 2017  

MATERIALE DOCUMENTALE

IN EVIDENZA

PROGRAMMI DEI CORSI , MATERIALE DIDATTICO E INFORMAZIONI PER GLI STUDENTI

LINKS

ISTITUZIONI IN ITALIA

ISTITUZIONI NEL MONDO

LA RIFORMA COSTITUZIONALE ED ELETTORALE

LINKS UTILI

PROGETTO STRATEGICO CNR "SUPPORTO ALL'ATTIVITA' DEL PARLAMENTO" E RICERCHE PRIN

SCRITTI RECENTI

REFERENDUM ABROGATIVO E REVIVISCENZA

Federico II: alle origini dello Stato sociale

"NOMOS. LE ATTUALITA' DEL DIRITTO

CONVEGNI, ATTI E SEMINARI

20/09/2011

«Scuola politiche pubbliche»

Bando di concorso



Scuola per le Politiche Pubbliche
Bando di concorso

1. Contenuti e finalità
italiadecide, associazione per la qualità delle politiche pubbliche, d’intesa con i Presidi delle Facoltà di Economia e di Giurisprudenza e con i direttori dei Dipartimenti di Studi politici e Teoria dello Stato della Facoltà di Scienze politiche, Sociologia, Comunicazione, offre a ventuno giovani laureandi in Economia, Giurisprudenza e Scienze politiche dell’Università, La Sapienza di Roma, una formazione altamente qualificata per la progettazione e gestione delle politiche pubbliche nel contesto italiano inserito nel quadro europeo.
La scuola formerà un profilo professionale adeguato all’esercizio di responsabilità nell’ambito di amministrazioni pubbliche o di aziende private o a partecipazione pubblica che svolgono la propria attività nei settori delle infrastrutture, delle politiche economiche, dei servizi di pubblica utilità e dell’energia.
In particolare, verrà curata una formazione orientata alla decisione e al conseguimento dei risultati.
La partecipazione alla scuola è gratuita.
Gli studenti che conseguiranno con alto merito la laurea con tesi su argomenti rientranti nelle tematiche del corso saranno ammessi a stages post-laurea, di durata adeguata e retribuiti, presso amministrazioni pubbliche e aziende private e pubbliche.
2 Partecipanti e selezione
La Scuola è rivolta ai giovani laureandi che frequentano gli ultimi due anni del quinquennio della Facoltà di Giurisprudenza e i corsi di Laurea magistrale della Facoltà di Economia, di Relazioni internazionali (LM52), Scienze della Politica (LM62) e Scienze delle amministrazioni e delle politiche pubbliche (LM63) attivati dai Dipartimenti di Studi politici e Teoria dello Stato.
I posti a concorso sono 21 (7 per Facoltà). Sono condizioni di ammissione, per i candidati in possesso della Laurea triennale, avere conseguito un voto di laurea non inferiore a 105/110; per gli altri candidati, essere in regola con gli esami ed avere conseguito negli esami nel triennio, una media non inferiore a 28/30. I candidati sono selezionati sulla base del curriculum universitario, dei titoli eventualmente presentati e di un colloquio. È titolo preferenziale la conoscenza della lingua inglese scritta e parlata.
La commissione di ammissione è composta, per gli studenti provenienti da ciascuna delle tre Facoltà, da due professori ordinari individuati per la Facoltà di economia e giurisprudenza dal Preside della Facoltà e per i corsi di laurea della Facoltà di scienze Poltiiche, sociologia e comunicazione dai direttori di Dipartimento e da un componente del Consiglio di Presidenza di italiadecide.
Al fine di agevolare le iscrizioni degli studenti che nell’anno accademico 2011/2012 si trovano nelle condizioni richieste dal bando, il termine per presentare la domanda di ammissione è fissato al 15 ottobre 2011. La domanda va presentata all’indirizzo e mail: scuolapolitichepubbliche@italiadecide.it. I colloqui per l’ammissione avranno luogo a partire dal 24 ottobre 2011.
3 Metodo e attività didattica
3.1. Articolazione dei corsi.
Gli studenti seguiranno il corso della Scuola, che si svolgerà da novembre a giugno, presso la sede di italiadecide.
I corsi si articoleranno in 7 moduli mensili costituiti ciascuno da gruppi di studio, seminari settimanali e da una Conferenza finale.
I gruppi di studio e i seminari sono finalizzati ad approfondire l’argomento oggetto della conferenza mensile. Ciascun gruppo di studio si concentrerà inoltre nell’analisi di un case study riguardante un caso concreto di attuazione di una politica pubblica.
I gruppi di studio e i seminari saranno guidati da alti funzionari della Camera dei deputati, di grandi amministrazioni pubbliche e di grandi aziende private, nonché da docenti universitari.
L’impegno di frequenza ai gruppi di studio, ai seminari e alle conferenze richiesto agli studenti è di 12 ore mensili con obbligo di frequenza. Si alterneranno una settimana con quattro ore di impegno (articolate in due giornate) e una settimana di due ore.
2

3.2 Assistenza ausiliaria per lo svolgimento della tesi di laurea
Il docente relatore della tesi potrà concordare con la segreteria didattica di italiadecide lo svolgimento di attività di ricerca e approfondimento attinenti all’argomento della tesi e di preferenza riguardanti un case study relativo ad un problema di politica pubblica affrontato nel corso dei seminari svolti dalla Scuola.
La impostazione e lo svolgimento della tesi potrà essere effettuato anche in relazione alla possibilità di stage post laurea presso una delle amministrazioni o aziende che collaborano con la Scuola.
4. Temi previsti per le 7 conferenze del corso 2011-2012:
1) Lo svolgimento delle politiche pubbliche fra Europa, Stati nazionali e autonomie
territoriali;
2) Decidere e scegliere tenendo conto delle differenzazioni territoriali italiane sul piano
economico, sociale e demografico;

3) Il contributo delle reti finanziarie per lo sviluppo territoriale italiano;
4) La grande impresa fra strategie globali e interesse nazionale;
5) Privatizzazioni e liberalizzazioni nell’esperienza italiana ed europea;
6) La governance della spesa pubblica italiana tra sistemi di controllo giuridico contabile e

misurazioni di risultato;
7) Il problema della decisione nel Governo delle democrazie difficili: il caso italiano.

3